Il paradiso al Prenestino

Ero nel traffico della Prenestina
dopo il delirio sulla Colombo,
i blocchi sul Raccordo Anulare,
e i rallentamenti in San Giovanni
via Cilicia. Faceva caldo, di quello
afoso, da cemento e effetto serra,
condividevo la follia collettiva di
ogni romano, ogni santo giorno.
Poi appunto ai lati della Prenestina
quando incrocia la Casilina, ho avuto un’epifania in quei giardini dell’Eden:
un uomo saggio aveva trovato
il suo posto magico all’inferno, una birra fredda, una panchina al sole,
il suo posto magico.

#prenestina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...