Ostia chiama Londra

Eri il re del Luna Park
acidi, fumo, mdma,
facevi il deejay
ad Acilia nei rave.
Ora spacci poesie
ed io ti passo le mie
tu vegano
io poeta urbano.
Ti aspetto fratello
la tua musica è una pista
voglio leggere una poesia
con le rime a frusta.
(Auguri Ciusta)

Poesia scritta a macchina © serie n.108

Ringrazio @guerrieridellanotte per le foto del LunaPark di Ostia quando funzionava.
Piano piano è stato abbandonato e lasciato nel degrado tutto il resto della città.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...